Assunzione OSS nel Servizio Sanitario Nazionale dopo 3 anni di servizio. 5 Stelle e PD bocciano emendamento

Sullo stesso argomento

La maggioranza 5Stelle e PD boccia l’emendamento di cui è primo firmatario l’on. Carlo Sarro, supportato dall’intero gruppo parlamentare di Forza Italia, al DL 18 del 17 marzo 2020 sull’assunzione degli OSS Operatori Socio Sanitari con almeno 3 anni di servizio prestato.

Arriva alla Camera dei Deputati il Disegno di legge 2463 per la conversione in legge del DL 18 del 17 marzo 2020 recante misure di potenziamento al Servizio sanitario nazionale e di sostegno alle famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica COVID-19, già approvato in Senato. L’emendamento di cui è promotore e primo firmatario l’on. Carlo Sarro, coadiuvato dall’on. Paolo Russo e dall’on. Antonio Pentangelo, e dall’intero gruppo parlamentare di Forza Italia, prevede che “il servizio prestato, per almeno 3 anni consecutivi, da operatori socio sanitari presso strutture del Servizio Sanitario Nazionale, ancorché formalmente dipendenti da cooperative sociali o di lavoro, costituisce titolo per l’assunzione presso del medesimo Servizio Sanitario Nazionale prevista da piani di assunzione straordinari conseguenti all’emergenza COVID-19, fermo restando i requisiti richiesti dalle procedure concorsuali”.

L’On. Sarro, con l’intero gruppo parlamentare di Forza Italia,  dopo aver preso atto della bocciatura dell’emendamento di cui è promotore dichiara: “Precisiamo che la maggioranza (PD e 5 stelle) ha osteggiato l’emendamento impedendone l’approvazione. Lo ripresenterò a breve per continuare la battaglia”.

© Riproduzione Riservata

Ultimi articoli

Butta acqua fredda su ragazzi della Movida, poi scende in strada per discutere e viene colpito al capo. Le riflessioni del Comitato Vivibilità Cittadina...

Nella notte di ieri l'altro, in via Sant'Agostino, nel pieno centro storico di Caserta (peraltro ancora senza le telecamere...

+ letti della settimana

Potrebbe interessarti?