“Da Vanvitelli al futuro in Terra di Lavoro e nei suoi musei”: doppio evento al Museo Michelangelo di Caserta in programma domani

Sullo stesso argomento

Per chi fosse curioso di scoprire scienza e tecnica padroneggiate da Luigi Vanvitelli è in programma un’occasione imperdibile: venerdì 23 settembre alle ore 19.30, a Caserta presso il Museo Michelangelo ospitato all’interno dell’Istituto Tecnico Buonarroti” avrà luogo un doppio evento: “Misurare con Vanvitelli visita guidata interattiva” e “Sapori borbonici esperienze di gusto”.

La partecipazione è gratuita, ed è fortemente consigliata la prenotazione – per un massimo di 50 partecipanti – a questo link (clicca qui).

L’evento prevede due momenti: «Sveleremo i segreti che consentirono a Vanvitelli di progettare e realizzare magistralmente l’acquedotto carolino – ci anticipa la prof.ssa Nives Chiavarone, responsabile del servizio educativo del Museo Michelangelo – infatti, abbiamo ideato una visita interattiva (guidata in abito dell’epoca) per far sperimentare ai nostri visitatori l’emozione della misura dell’epoca, anche grazie ai nostri educatori (giovani studenti del Buonarroti)».

«Eventi come questo – afferma la preside Vittoria De Lucia, direttore del Museo Michelangelo – chiariscono a pieno la missione del Museo. Il museo è parte integrante e fiore all’occhiello dell’Istituto Tecnico Buonarroti e, come la nostra scuola, offre azioni di educazione permanente, attenti alle esigenze della comunità locale».

Al termine si terrà l’esperienza di gusto, affidata all’Associazione Culturale “Tempo di Festa”, la cui presidente Laura Di Giugno presenterà brevemente i prodotti agricoli e alimentari dell’età borbonica e i piatti preparati per la degustazione offerta al pubblico, con ricette tratte dai trattati di V. Corrado e I. Cavalcanti.

La manifestazione si inserisce nell’ambito del progetto “Da Vanvitelli al futuro in Terra di Lavoro e nei suoi musei”, ideato e organizzato dal Sistema Museale “Terra di Lavoro” grazie al finanziamento della Regione Campania (settore musei e biblioteche).

Dal 2009, il Sistema Museale Terra di Lavoro, di cui Pietro Di Lorenzo è coordinatore dei curatori scientifici, riunisce gli Enti locali (Comune di Caserta, capofila, Comune di Maddaloni, Comune di Piedimonte Matese, Comune di San Pietro Infine, Comune di San Nicola la Strada) e l’istituzione scolastica (Istituto Tecnico “Buonarroti” Caserta), tutti titolari di musei riconosciuti (di qualità) dalla Regione Campania. Tra gli obiettivi condivisi sono la promozione integrata e sinergica del patrimonio e del territorio. Il programma completo degli eventi del progetto è a questa pagina (clicca qui).

La foto copertina riguarda un particolare della stampa pensata da Vanvitelli nel 1756 per la riedizione della Dichiarazione dei disegni (conservata alla Reggia di Caserta).

© Riproduzione Riservata

Ultimi articoli

Istituto Pollio chiuso per lavori ma aperto per le elezioni: la protesta delle mamme e l’interrogazione di Del Rosso

Dopo la protesta delle mamme degli alunni della scuola di San Benedetto “Generale Pollio” la questione è diventata rilevante: "Sono...

+ letti della settimana

Potrebbe interessarti?