Ovidio Marzaioli (Azione/Italia Viva): “Sono orgogliosamente casertano. Dispiace per lettera mio fratello”

Sullo stesso argomento

Ho letto con molto dispiacere di una lettera aperta di mio fratello dr. Domenico Marzaioli (detto Mimmo) circolata su Facebook e poi rimbalzata su alcuni organi di stampa locali e che fanno riferimento alla mia candidatura alle elezioni del 25 settembre del Senato nel collegio Campania1 in rappresentanza della lista Azione/Italia Viva e che contiene delle inesattezze, alcuni cenni personali e soprattutto giudizi politici discutibili.

Partiamo dalle inesattezze: sono orgogliosamente Casertano, risiedo a Caserta e sono figlio di questo territorio tanto ricco di cultura e di tradizioni ma anche pieno di contraddizioni da risolvere, lavoro principalmente a Roma per incarichi professionali ed associativi essendo il Vice Segretario Generale del Movimento Consumatori;

quindi in risposta alle insinuazioni fatte nella lettera, non sono stato catapultato da Roma e la candidatura è pienamente consapevole e voluta per mettere a disposizione della mia terra le competenze e la professionalità acquisita negli anni ed aiutare a risolvere i problemi della gente.

Per orientarsi sulle cose fatte e che faccio basta un motore di ricerca su internet e troverete i vari interventi in Parlamento sull’energia e la tutela dei cittadini e delle persone vulnerabili e su tanti argomenti di grande attualità come l’inclusione sociale e la nascita di nuovi modelli di Comunità oltre alla concreta e vera lotta alla malavita casertana con il progetto INTEGRA con la gestione insieme alla mia associazione di terreni confiscati alla famiglia schiavone nel tenimento di S. Maria la Fossa (attività molto diversa dalle chiacchiere di alcuni sulla camorra e dintorni)

Sul piano personale: non è nel mio stile rispondere ad affermazioni personali del tutto immotivate e mi perdonerete la riservatezza non ho voglia di entrare in polemica usando lo stesso metodo; mi limiterò a dire che non c’è una certificazione di bontà delle scelte familiari e i principi di lealtà e valori morali sono fattori comuni fino a prova contraria.

Nessuno ha fortunatamente il diritto e la facoltà di scegliere la giustezza delle posizioni personali o politiche e alla fine sono solo opinioni personali rispettabili ma nient’altro.

Il mettersi in gioco è esattamente la motivazione che mi ha spinto a fare questo passo così importante e consapevole.

Sul piano politico: Veniamo a quello che è il vero motivo che mi ha convito a rispondere superando la mia ritrosia alla sterile polemica di cui è intrisa la lettera in questione.

Tutto lo scritto è pieno di una presunta, indimostrata e superficiale affermazione di una validità assoluta delle posizioni politiche del “dr. Domenico Marzaioli (detto Mimmo) ex assessore della Giunta Bulzoni” basata su giudizi sommari ed affermazioni apodittiche e che tende sempre ad alimentare la cultura del sospetto e del malaffare che sicuramente ha albergato ed ancora alberga nella politica casertana ma che ha trovato terreno fertile in quella cultura massimalistica e incapace di vedere i cambiamenti della società civile che a Caserta è proliferata dopo gli anni ’90 del secolo scorso.

Rispondendo alla domanda posta dall’elettore Domenico Marzaioli confermo che la mia candidatura non è frutto di accordi nascosti né è carica di “rapporti velocemente instaurati” che nascondono “proposte irricevibili” (?) che dimostrano una sub cultura che tanto male hanno fatto alla nostra città, ma ripeto è figlia di una scelta consapevole e ponderata e della volontà di mettere a disposizione della comunità casertana e della provincia, professionalità serietà e conoscenza del territorio.

Quanto ad Azione/Italia Viva è evidente che la situazione politica nazionale è in continua evoluzione e la vera lotta è nel creare una nuova classe dirigente democratica e territoriale in grado di parlare con concetti chiari e diretti e mettere a disposizione della gente la serietà e le proprie competenza per uscire da una situazione internazionale e nazionale di grande difficoltà economica e politica.

Concludo affermando orgogliosamente la mia strutturale diversità politica e sociale rispetto a quella massimalista affermata nella lettera e il mio sguardo è rivolto al futuro mentre per altri è rivolto al passato.

Avv. Ovidio Marzaioli

Azione/Italia Viva, formazione che fa del trasformismo il suo modo operandi candida a Caserta il romano Ovidio Marzaioli

© Riproduzione Riservata

Ultimi articoli

Butta acqua fredda su ragazzi della Movida, poi scende in strada per discutere e viene colpito al capo. Le riflessioni del Comitato Vivibilità Cittadina...

Nella notte di ieri l'altro, in via Sant'Agostino, nel pieno centro storico di Caserta (peraltro ancora senza le telecamere...

+ letti della settimana

Potrebbe interessarti?